A cosa servono i prodotti termoprotettori ?

L’abuso della piastra o del phon può indebolire i capelli in modo significativo, favorendo così la comparsa delle doppie punte. Il termoprotettore nasce proprio per evitare di sfibrarli, contrastando la patina opaca che permea la capigliatura subito dopo averla asciugata.

Cosa è e a cosa serve

Questo prodotto è pensato per le donne che non sanno fare a meno della piastra e del phon alla massima potenza. Si tratta di una soluzione da applicare sui capelli per proteggerli dalle fonti di calore che, nel tempo, tendono a indebolire il fusto. In questo modo si previene l’effetto opaco sulle chiome e la comparsa delle doppie punte. Il termoprotettore rende la capigliatura più sana e luminosa facendola splendere con un’azione rivitalizzante.

Dedicato a chi è vittima della piastra, per un’acconciatura senza imperfezioni, lo spray termoprotettore permette di fare la piega che si desidera senza preoccuparsi delle conseguenze. Che sia per avere le ciocche a spaghetto, o i boccoli con l’arricciacapelli, il termoprotettore è indispensabile per mantenere l’integrità dei fusti. Le temperature elevate cui sottoponiamo i capelli, infatti, li seccano favorendo la desquamazione. Il risultato, sul lungo termine, è una chioma spenta e senza forma.

Come usare il termoprotettore per capelli

Dopo esservi lavate i capelli, e averli tamponati con un asciugamano morbido, non resta che passare all’asciugatura. E’ in questo momento che il termoprotettore entra in azione: basta spruzzarlo sulle chiome e distribuirlo fino alle punte. Grazie alla sua formula spray si applica molto facilmente, passando un pettine a denti larghi per dosarlo su tutte le lunghezze.

Usate lo spray per proteggere i capelli dalla piastra e dal phon quando questi sono umidi prima di accendere il phon e spruzzatelo a poco a poco su ogni ciocca, poi pettinate tutta la capigliatura per distribuirlo al meglio. Procedete con la messa in piega che desiderate e, per migliorare l’effetto, rifinite l’acconciatura con la piastra. I risultati sono immediatamente visibili: la chioma appare più lucente e resistente già dalle prime applicazioni.

Pro e contro

Scegliendo un prodotto di qualità si garantisce la massima resa: il termoprotettore crea un film sottile e trasparente sui capelli, difendendoli dalle fonti di calore aggressive. Il suo utilizzo permette di prenderci cura della capigliatura con un semplice gesto, infatti agisce in un appena poche spruzzate.

Non si tratta di un cosmetico particolarmente costoso, infatti ha un costo medio di 15 Euro (in linea con i cristalli liquidi ai semi di lino). Poiché si usa in poche spruzzate, inoltre, si consuma nell’arco di qualche mese a seconda delle proprie necessità.

Pur non avendo dei veri e propri lati negativi, talvolta può appesantire i capelli; usandone in grandi quantità, infatti, potrebbe diminuire il volume della capigliatura. Se volete realizzare dei perfetti boccoli ampi, applicatelo con parsimonia partendo dalle radici per poi stenderlo fino alle punte.

Il consiglio

Potete utilizzare il termoprotettore anche con i capelli già asciutti, ad esempio per una rapida rifinitura con la piastra. Spruzzatene una piccola parte su tutte le lunghezze e stirate i capelli (o arricciateli) come da abitudine.

Le migliori maschere per capelli

Maschere per Capelli Migliori

Le maschere per capelli sono dei trattamenti (naturali e non) utili per curare la chioma dalla radice alle punte, mantenendola luminosa, setosa, sana. In commercio esistono maschere per capelli adatte ad ogni tipo di esigenza: da quelle per capelli secchi e spezzati, a quelle per capelli indomabili; da quelle per i capelli grassi, a quelle per i capelli trattati.

In rete, inoltre, è possibile trovare moltissime ricette per realizzare in poche mosse delle maschere per capelli naturali e fai da te.

Oggi ci addentriamo meglio nel mondo delle maschere per capelli, alla ricerca dei prodotti migliori a portata di un click. Abbiamo pensato di suddividere questa mini guida sulle maschere per capelli migliori in base alla tipologia del capello e di aggiungere anche qualche indicazione per chi volesse preparare delle maschere fai da te in casa. Infine, non poteva mancare, la classifica delle maschere per capelli più vendute.

Ma prima di tutto vediamo come usare correttamente la maschera per capelli.

Come applicare e usare correttamente le maschere per capelli

Le maschere per capelli hanno diversi modi di funzionare, le modalità possono cambiare da un prodotto all’altro, ma in generale ci sono alcune regole importanti che dovremmo seguire:

  1. Lavare i capelli prima di applicare la maschera (in questo modo la “sporcizia” accumulata sul capello non impedirà ai principi nutritivi della maschera di raggiungere il fusto)
  2. Lasciar asciugare i capelli
  3. Applicare la maschera spalmandola con attenzione dalla radice alle punte (non usate il pettine, solo le mani)
  4. Avvolgere i capelli in un asciugamano per tenerli più al caldo
  5. Attendere il tempo di posa
  6. Sciacquare i capelli
  7. Applicare il balsamo

Maschere per Capelli Secchi

Iniziamo da una lista di maschere efficaci per combattere i capelli secchi. Per definizione si tratta di maschere più nutrienti e ricche, proprio perché devono dare corpo a un capello che si presenta sfibrato e spento. Si tratta quindi di emulsioni ricche di vitamine in grado di intervenire in profondità nei capelli, nutrendoli, restituendo loro la giusta idratazione, morbidezza e luminosità.

L’applicazione costante di una maschera adeguata renderà anche i capelli più secchi belli e lucenti. Dopo aver applicato una maschera per capelli secchi dalla radice alle punte, si consiglia di aggiungere anche dell’olio nutriente su queste ultime.

Maschere per Capelli Grassi

Ci sono, al contrario, chiome che tendono ad ingrassarsi molto presto, di conseguenza i capelli risultano sporchi poco dopo il lavaggio, ma anche la pelle del viso può risentirne. In questo caso, ciò che ci vuole è una maschera riequilibrante, ricca di proprietà astringenti. Questo genere di trattamenti è, solitamente, a base di tè nero, ortica, betulla.

Maschere per Capelli Rovinati

In caso di capelli rovinati, sfibrati, spezzati, stressati, una maschera applicata ad ogni lavaggio farà la differenza (in tempo brevi). Ci vuole assolutamente una maschera nutriente, ricca di vitamine, capace di restituire un aspetto splendente ai capelli. Lavaggi troppo frequenti, uso prolungato di prodotti sbagliato, stress causato da phon e piastra, ma anche tinte, colpi di sole possono essere la causa dei capelli colorati. Talvolta anche il proprio stato d’animo può influire sulla salute dei capelli.

Maschere per Capelli Ricci e Crespi

Chi ha i capelli ricci o crespi a volte si trova a combattere una lotta quotidiana per disciplinare le proprie chiome. Non a caso sono veramente tantissimi i prodotti, e in questo caso specifico le maschere, pensate per chi ha un capello curly, riccio, bellissimo ma spesso ribelle. Quali sono gli ingredienti che in genere ritroviamo nelle maschere per capelli ricci? Tutto ciò che può in qualche modo attutire e controllare l’effetto crespo: miele, olio di argan, olio di cocco

Maschere per Capelli Fai da Te

Naturalmente è anche possibile realizzare a casa delle maschere per capelli fai da te. Anche in questo caso bisognerà declinare gli ingredienti utilizzati in base alla tipologia di capello: liscio o riccio, grasso o secco, rovinato o tinto, giusto per fare alcuni esempi. Per esempio per i capelli secchi ci sono due ingredienti chiavi: olio di argan e olio di cocco; per quanto riguarda i capelli grassi, invece, meglio l’olio di salvia, di rosa o l’anice stellato