A cosa servono i prodotti termoprotettori ?

L’abuso della piastra o del phon può indebolire i capelli in modo significativo, favorendo così la comparsa delle doppie punte. Il termoprotettore nasce proprio per evitare di sfibrarli, contrastando la patina opaca che permea la capigliatura subito dopo averla asciugata.

Cosa è e a cosa serve

Questo prodotto è pensato per le donne che non sanno fare a meno della piastra e del phon alla massima potenza. Si tratta di una soluzione da applicare sui capelli per proteggerli dalle fonti di calore che, nel tempo, tendono a indebolire il fusto. In questo modo si previene l’effetto opaco sulle chiome e la comparsa delle doppie punte. Il termoprotettore rende la capigliatura più sana e luminosa facendola splendere con un’azione rivitalizzante.

Dedicato a chi è vittima della piastra, per un’acconciatura senza imperfezioni, lo spray termoprotettore permette di fare la piega che si desidera senza preoccuparsi delle conseguenze. Che sia per avere le ciocche a spaghetto, o i boccoli con l’arricciacapelli, il termoprotettore è indispensabile per mantenere l’integrità dei fusti. Le temperature elevate cui sottoponiamo i capelli, infatti, li seccano favorendo la desquamazione. Il risultato, sul lungo termine, è una chioma spenta e senza forma.

Come usare il termoprotettore per capelli

Dopo esservi lavate i capelli, e averli tamponati con un asciugamano morbido, non resta che passare all’asciugatura. E’ in questo momento che il termoprotettore entra in azione: basta spruzzarlo sulle chiome e distribuirlo fino alle punte. Grazie alla sua formula spray si applica molto facilmente, passando un pettine a denti larghi per dosarlo su tutte le lunghezze.

Usate lo spray per proteggere i capelli dalla piastra e dal phon quando questi sono umidi prima di accendere il phon e spruzzatelo a poco a poco su ogni ciocca, poi pettinate tutta la capigliatura per distribuirlo al meglio. Procedete con la messa in piega che desiderate e, per migliorare l’effetto, rifinite l’acconciatura con la piastra. I risultati sono immediatamente visibili: la chioma appare più lucente e resistente già dalle prime applicazioni.

Pro e contro

Scegliendo un prodotto di qualità si garantisce la massima resa: il termoprotettore crea un film sottile e trasparente sui capelli, difendendoli dalle fonti di calore aggressive. Il suo utilizzo permette di prenderci cura della capigliatura con un semplice gesto, infatti agisce in un appena poche spruzzate.

Non si tratta di un cosmetico particolarmente costoso, infatti ha un costo medio di 15 Euro (in linea con i cristalli liquidi ai semi di lino). Poiché si usa in poche spruzzate, inoltre, si consuma nell’arco di qualche mese a seconda delle proprie necessità.

Pur non avendo dei veri e propri lati negativi, talvolta può appesantire i capelli; usandone in grandi quantità, infatti, potrebbe diminuire il volume della capigliatura. Se volete realizzare dei perfetti boccoli ampi, applicatelo con parsimonia partendo dalle radici per poi stenderlo fino alle punte.

Il consiglio

Potete utilizzare il termoprotettore anche con i capelli già asciutti, ad esempio per una rapida rifinitura con la piastra. Spruzzatene una piccola parte su tutte le lunghezze e stirate i capelli (o arricciateli) come da abitudine.

Le migliori maschere per capelli

Maschere per Capelli Migliori

Le maschere per capelli sono dei trattamenti (naturali e non) utili per curare la chioma dalla radice alle punte, mantenendola luminosa, setosa, sana. In commercio esistono maschere per capelli adatte ad ogni tipo di esigenza: da quelle per capelli secchi e spezzati, a quelle per capelli indomabili; da quelle per i capelli grassi, a quelle per i capelli trattati.

In rete, inoltre, è possibile trovare moltissime ricette per realizzare in poche mosse delle maschere per capelli naturali e fai da te.

Oggi ci addentriamo meglio nel mondo delle maschere per capelli, alla ricerca dei prodotti migliori a portata di un click. Abbiamo pensato di suddividere questa mini guida sulle maschere per capelli migliori in base alla tipologia del capello e di aggiungere anche qualche indicazione per chi volesse preparare delle maschere fai da te in casa. Infine, non poteva mancare, la classifica delle maschere per capelli più vendute.

Ma prima di tutto vediamo come usare correttamente la maschera per capelli.

Come applicare e usare correttamente le maschere per capelli

Le maschere per capelli hanno diversi modi di funzionare, le modalità possono cambiare da un prodotto all’altro, ma in generale ci sono alcune regole importanti che dovremmo seguire:

  1. Lavare i capelli prima di applicare la maschera (in questo modo la “sporcizia” accumulata sul capello non impedirà ai principi nutritivi della maschera di raggiungere il fusto)
  2. Lasciar asciugare i capelli
  3. Applicare la maschera spalmandola con attenzione dalla radice alle punte (non usate il pettine, solo le mani)
  4. Avvolgere i capelli in un asciugamano per tenerli più al caldo
  5. Attendere il tempo di posa
  6. Sciacquare i capelli
  7. Applicare il balsamo

Maschere per Capelli Secchi

Iniziamo da una lista di maschere efficaci per combattere i capelli secchi. Per definizione si tratta di maschere più nutrienti e ricche, proprio perché devono dare corpo a un capello che si presenta sfibrato e spento. Si tratta quindi di emulsioni ricche di vitamine in grado di intervenire in profondità nei capelli, nutrendoli, restituendo loro la giusta idratazione, morbidezza e luminosità.

L’applicazione costante di una maschera adeguata renderà anche i capelli più secchi belli e lucenti. Dopo aver applicato una maschera per capelli secchi dalla radice alle punte, si consiglia di aggiungere anche dell’olio nutriente su queste ultime.

Maschere per Capelli Grassi

Ci sono, al contrario, chiome che tendono ad ingrassarsi molto presto, di conseguenza i capelli risultano sporchi poco dopo il lavaggio, ma anche la pelle del viso può risentirne. In questo caso, ciò che ci vuole è una maschera riequilibrante, ricca di proprietà astringenti. Questo genere di trattamenti è, solitamente, a base di tè nero, ortica, betulla.

Maschere per Capelli Rovinati

In caso di capelli rovinati, sfibrati, spezzati, stressati, una maschera applicata ad ogni lavaggio farà la differenza (in tempo brevi). Ci vuole assolutamente una maschera nutriente, ricca di vitamine, capace di restituire un aspetto splendente ai capelli. Lavaggi troppo frequenti, uso prolungato di prodotti sbagliato, stress causato da phon e piastra, ma anche tinte, colpi di sole possono essere la causa dei capelli colorati. Talvolta anche il proprio stato d’animo può influire sulla salute dei capelli.

Maschere per Capelli Ricci e Crespi

Chi ha i capelli ricci o crespi a volte si trova a combattere una lotta quotidiana per disciplinare le proprie chiome. Non a caso sono veramente tantissimi i prodotti, e in questo caso specifico le maschere, pensate per chi ha un capello curly, riccio, bellissimo ma spesso ribelle. Quali sono gli ingredienti che in genere ritroviamo nelle maschere per capelli ricci? Tutto ciò che può in qualche modo attutire e controllare l’effetto crespo: miele, olio di argan, olio di cocco

Maschere per Capelli Fai da Te

Naturalmente è anche possibile realizzare a casa delle maschere per capelli fai da te. Anche in questo caso bisognerà declinare gli ingredienti utilizzati in base alla tipologia di capello: liscio o riccio, grasso o secco, rovinato o tinto, giusto per fare alcuni esempi. Per esempio per i capelli secchi ci sono due ingredienti chiavi: olio di argan e olio di cocco; per quanto riguarda i capelli grassi, invece, meglio l’olio di salvia, di rosa o l’anice stellato

COME GESTIRE I CAPELLI RICCI D’ESTATE

COME GESTIRE I CAPELLI RICCI D’ESTATE

Durante l’estate i capelli sono maggiormente soggetti a stress per via della prolungata esposizione al sole, ed in alcuni casi della salsedine e dei frequenti lavaggi. Specialmente nel caso in cui si abbia a che fare con capelli ricci che sono sempre problematici, è bene quindi adottare rimedi efficaci che li rendano morbidi in qualsiasi occasione. Il procedimento dovrebbe partire dalla stagione prima, perché non si puo pretendere che un capello maltrattato in inverno rifiorisca in estate, ma c’è sempre speranza. Vediamo quindi come fare per curare e avere ricci sempre perfetti anche durante l’estate, ricorrendo solo a prodotti scelti con attenzione e privi di agenti chimici nocivi.

Occorrente

  • Phon a freddo
  • Creme ristrutturanti
  • Panni in microfibra

Scegliere un look pratico

Che siano corti o lunghi, l’importante è avere ricci forti e sani. Prima dell’arrivo della stagione estiva è consigliabile recarsi dal proprio parrucchiere di fiducia e chiedere consiglio sul taglio più adatto ai mesi che stanno per arrivare.

Fondamentale è che si scelga un look pratico, che non necessiti dell’utilizzo prolungato del phon e che sia facile da ricreare anche a casa senza dover per forza ricorrere a prodotti come spray, gel, fissanti, lacche e schiume.

Se non avete intenzione di tagliare i vostri capelli, provvedete almeno ad eliminare le doppie punte.

In questo modo, farete sì che la vostra chioma cresca ancora più rafforzata e avrete la possibilità di sfoggiare ricci definiti, non sfibrati e compatti. Nei mesi che precedono l’estate potete anche  fare alcuni trattamenti per rafforzare la struttura delle squame dei capelli, in modo tale da prepararli alla stagione calda.

 

Usare prodotti naturali

Acquistate prodotti o adottate rimedi naturali. Lo styling è importante, ma altrettanto essenziale è fare in modo che balsamo, shampoo e creme varie siano in grado di mantenere i vostri capelli in perfetta salute.

Poiché in estate può essere necessario, per evidenti ragioni di igiene e pulizia personale, lavare i capelli anche tutti i giorni, comprate prodotti che non contengono siliconi e leggete attentamente le indicazioni riportate sulle confezioni.

Quando possibile, preparate impacchi e composti ottenuti con ingredienti naturali al 100%. Anche per la tintura usate impacchi vegetali, evitando quelli a base di ammoniaca, perché seccano il capello, lo rendono facile alle rotture e alla formazione dei nodi, e soprattutto lo espongono ai problemi legati alla polvere, che con la stagione secca non sono da trascurare affatto.

Asciugare a freddo

Il calore è nemico dei vostri ricci perché rovina le squame superficiali. Diminuite più che potete l’uso dell’asciugacapelli e, se proprio non potete fare a meno di usare il phon, applicate all’apparecchio un diffusore. Questo accessorio è indispensabile proprio nel caso dei capelli ricci, in quanto permette al calore di distribuirsi in maniera uniforme, evitando l’odiato effetto crespo. In ogni caso, mantenete una temperatura di asciugatura bassa. Otterrete un’acconciatura più naturale e la vostra capigliatura apparirà soffice e morbida. Con la bella stagione il caldo vi farà asciugare i capelli in maniera naturale, e per il phon è l’aria che rimuove l’umidità e non il calore.

Asciugare a mano

Il metodo alternativo al phon, altamente consigliato in estate per chi ha i capelli ricci, consiste nel tamponare la chioma senza la necessità di asciugare con il calore diretto. Procuratevi un asciugamano in microfibra, tessuto particolarmente indicato perché, a differenza dei panni in spugna, non elettrizza i capelli.

Stendete l’asciugamano e usatela per avvolgere i capelli bagnati. Fermate il panno con una pinza e fate asciugare per circa trenta minuti.

Se i capelli dovessero risultare elettrizzati, nonostante tutti gli accorgimenti, applicate un prodotto anti crespo. È anche l’occasione per provare bigodini particolari per domare un po’ i capelli.

All’aria aperta i capelli in estate asciugano poi in pochi minuti con buoni risultati, se sono sani.

Provare il co-washing

Per nutrire e non stressare i vostri ricci, provate il co-washing, un metodo ultimamente molto diffuso soprattutto per chi ha a che fare con capelli secchi e sfibrati.

Riempite una tazzina da caffè con il vostro balsamo preferito e aggiungete un cucchiaino di zucchero (se avete capelli molto lunghi mettete un altro cucchiaino di zucchero).

Mescolate il composto ottenuto e applicatelo sui capelli bagnati, massaggiando la cute con delicatezza (attenzione: non “grattate” il cuoio capelluto con le unghie, ma strofinate leggermente con i polpastrelli).

Risciacquate abbondantemente ed i vostri capelli vi ringrazieranno!

Consigli

Non dimenticare mai:

  • Districate sempre i ricci quando i capelli sono bagnati, per evitare che si formino nodi

Capelli sani in estate: istruzioni per l’uso

Eccoci, finalmente estate, le giornate cominciano ad essere più calde e soleggiate, la voglia di stare al mare o in piscina aumenta. Durante questa stagione, quindi è buono e giusto prendersi cura dei nostri capelli che  a causa del sole, il mare, il cloro e l’aria condizionata possono danneggiarsi. Il rischio di ritrovarli secchi e sfibrati in autunno è dietro l’angolo. Mettendo in atto alcuni semplici accorgimenti e utilizzando i prodotti giusti è possibile prendersene cura in maniera semplice ed efficace e far sì che la propria capigliatura rimanga sana, forte e lucente anche d’estate.

La combinazione di sole e mare non è sempre sinonimo di relax, almeno non per le nostre chiome, e la cura dei capelli in estate è cruciale perchè in questo periodo i capelli sono sottoposti a un forte stress. Vogliamo quindi scongiurare l’effetto paglia e altri beauty drama?

7 Consigli per prendersi cura dei capelli d’estate

1. Utilizza lo spray solare protettivo per capelli

Quando ti godi una giornata al mare, esponi tuoi capelli a:

  • sole;
  • vento;
  • salsedine.

Crea uno “scudo” protettivo in testa usando:

  • olio, se hai i capelli spessi;
  • latti solari o soluzioni bifasiche che si agitano e si spruzzano, se hai i capelli sottili.

2. Risciacqua sempre i capelli dopo ogni tuffo in mare

Un modo corretto di prendersi cura dei capelli d’estate è sciacquarli in acqua dolce dopo ogni bagno perché così togli dalla fibra capillare la salsedine del mare (o il cloro delle piscine).

Lo stesso consiglio vale a casa dove ti suggeriamo shampoo specifici solari che eliminino ogni residuo senza sfregare.

3. Applica uno shampoo addolcente e con filtri solari

Non usare un qualsiasi shampoo in questa stagione. Comprane uno che abbia filtri solari di ultima generazione che proteggono dai raggi UVA e UVB. In questo modo il lavaggio idraterà di nuovo il capello in profondità e lo proteggerà durante l’esposizione al sole del giorno dopo.

4. Evita piastre, ferri e phon

Fa troppo caldo per usare anche questi strumenti di bellezza. L’uso del phon in estate, l’unico strumento che potrebbe essere considerato indispensabile, cerca di portarlo avanti con aria fredda o almeno tiepida. Considera che molta gente si asciuga i capelli naturalmente al sole,

5. Raccogliti i capelli in acconciature raccolte morbide

Se hai i capelli lunghi, d’estate avrai caldo. Però cerca lo stesso di evitare code alte e chignon troppo stretti perché tirano il cuoio capelluto aggiungendo stress e rischiando di spezzarlo.

Impegnati, invece, a scegliere acconciature morbide come:

  • code basse;
  • capelli raccolti ad effetto bedhead;
  • ciuffi morbidi ad incorniciare il volto.

6. Nutri i capelli con una maschera ristrutturante

Ricordati che nutrire i capelli è importante. Prendersi cura dei capelli d’estate vuol dire farlo almeno una volta a settimana con una maschera ricostituente. Lascia che agisca per almeno 10 minuti su tutta la lunghezza e poi risciacqua.

7. Anche a tavola è possibile prendersi cura dei propri capelli prediligendo un regime alimentare a base di molta acqua con cibi ricchi di vitamine e sali minerali come frutta e verdura. Le proteine non devono mai mancare perché nutrono i bulbi rendendoli più forti.

Soddisfatto di queste dritte per prendersi cura dei capelli d’estate? Forse alcune le conoscevi già.

I COLORI CHIARI DELL’ESTATE

Trova la tua schiaritura ideale con i coloristi esperti di stile e arte

Molte donne amano accogliere l’arrivo della stagione calda con un nuovo look, più fresco, luminoso e sbarazzino! Proprio per questo oggi vi parliamo del fascino delle schiariture e le opzioni proposte dai nostri coloristi esperti!

Lo staff di stile e arte opera sempre una consulenza attenta prima di procedere con questo servizio, per valorizzare il tono della pelle e degli occhi, comprendere la personalità della cliente e indirizzarla verso la scelta più giusta per lei.

Ci sono diverse opzioni, a seconda che si desideri un effetto più naturale oppure un risultato “da spiaggia” per un biondo più intenso e acceso, l’importante è ricercare sempre un effetto naturale e raffinato!

1. SHATUSH permette una decolorazione più intensa in corrispondenza delle punte e appena accennata in prossimità delle radici. In questo modo si ottiene un effetto molto naturale, quasi come se fosse stato il sole l’artefice di quel bel colore. 

2.  SCHIARITURE NATURALI una colorazione realizzata a mano libera sui capelli per creare punti luminosi molto naturali. Dopo aver praticato le schiariture si tonalizzano le ciocche con un sapiente mix di nuance distribuite dalle radici alle punte in base alle tonalità e agli effetti che si vogliono ottenere. Rispetto alle schiariture tradizionali, con questa tecnica si applica il colore solo sulla parte più superficiale del capello.

Scegli le schiariture più adatte a te… 

PRENOTA SUBITO IL TUO APPUNTAMENTO PER AVERE SCHIARITURE A REGOLA D’ARTE

Contatta il nostro ricevimento al numero

GUIDA ALLA SCELTA DELLA SPAZZOLA

Spazzoli i capelli tutti i giorni, eppure quando è stata l’ultima volta che ti ei soffermata a pensare alla tua spazzola?

Sei sicura di utilizzare la spazzola giusta per i tuoi capelli?

Sul mercato esistono un’infinità di spazzole diverse, come scegliere allora quella giusta?

Ti aiutiamo noi con questa guida pratica e veloce!

Scegliere la spazzola adatta e utilizzarla nel modo più adeguato fa una grande differenza nel tentativo di ottenere un hairlook perfetto! Che tu voglia far risaltare onde naturali, districare nidi di nodi oppure dare volume a capelli piatti, la spazzola è un alleato prezioso, non sottovalutare quindi questa scelta e scopri subito quale spazzola fa per te!

Paddle, per i capelli lunghi o medio-lunghi.

Pratica per districare facilmente i nodi, grazie alla sua forma piatta, ampia e rettangolare è ideale per dare ai capelli lisci una piega setosa e rapida. Per chi ha i capelli mossi o spessi e sceglie di utilizzare la piastra, questa spazzola è perfetta per preparare la chioma al passaggio del ferro.

Spazzola rotonda, per la piega adatta a tutti i tipi di capelli.

Occorre molta pratica per utilizzare bene questa spazzola (e braccia forti!).

Si usa in contemporanea con il phon e aiuta a domare l’effetto crespo!

Quelle termiche hanno un tubo metallico che si riscalda con il calore del phon, resiste alle alte temperature e garantisce una distribuzione uniforme del calore e la chiusura delle squame per un capello sano e luminoso.

In alternativa alle spazzole termiche si trovano quelle classiche in legno, con setole in cinghiale o nylon.

Le spazzole rotonde sono disponibili in misure differenti, la scelta è determinata dalla lunghezza dei capelli e dalla dimensione del riccio o dell’onda che si desidera creare.

La spazzola piccola permette di realizzare ricci stretti, mentre quella larga onde più larghe e morbide.

Chi ha i capelli corti scelga una spazzola rotonda “a clessidra” con setole più lunghe e staccate.

Pettine largo, per pettinare i capelli bagnati.

I capelli bagnati rischiano di spezzarsi più facilmente, per questo occorre anche in questo caso scegliere lo strumento più adatto alla cura della chioma, e il pettine largo è la scelta giusta in questo caso specifico!

Oltretutto il pettine largo aiuta a distribuire uniformemente il trattamento prescelto durante il lavaggio.

Spazzola districante, la “classica” adatta per tutti i tipi di capelli.

Forse la più usata, a forma ovale tipicamente realizzata con setole in plastica a denti larghi, che sciolgono facilmente i nodi in modo indolore e facile. Poiché le setole sono compatte, aiutano anche ad aggiungere ulteriore volume ai capelli fini.

Pettine a coda di topo, adatta a tutti i tipi di capello.

La sua forma particolare, con la punta dritta che dà il nome a questo pettine, permette di dividere le sezioni.Utile per creare acconciature perfettamente simmetriche.

Tangle teezers, spazzole in plastica di ultima generazione.

Grazie alle loro setole fitte, ma sapientemente collocate e distribuite tra loro, risultano essere molto valide per sciogliere i nodi facilmente e senza dolore (dall’inglese tangle, “groviglio”), tanto da essere perfette per anche per pettinare le bambine.

Viene utilizzata anche da chi porta le extensions, in quanto riducono al minimo il rischio di spezzarle.

Si distingue per la forma ergonomica che permette la presa con tutta la mano, nonché per i tantissimi colori in cui è disponibile.

Speriamo di esserti stati d’aiuto, e ricorda…per consulenza, consigli e per una piega perfetta rivolgiti allo staff di Stile e Arte

SAI CHE IL SOLE FA MALE AI CAPELLI?

Consigli per proteggere i capelli da sole, mare e vento

Dopo mesi di quarantena e la lunga convivenza con la mascherina, tornare all’aperto e alle passeggiate sotto il sole porta con sé un valore simbolico importante, in fondo l’estate realizza quel desiderio di leggerezza e benessere di cui abbiamo profondamente bisogno.


Noi di stile e arte siamo impegnati nella cura dei capelli e del corpo, perciò, anche in questa occasione, ci teniamo a ricordarvi che sole, vento, sale e cloro, per quanto piacevoli, rischiano di essere dannosi per i capelli.

Perché il sole danneggia i capelli?


Il capello è composto dalla corteccia interna, che racchiude proteine e pigmenti, e la cuticola, l’involucro che protegge la corteccia. Quando le cuticole sono piatte e chiuse i capelli sono sani, ma il sole può desquamare il capello, provocando l’apertura delle cuticole. Questo permette ai raggi UVA e UVB di arrivare a penetrare la corteccia, riducendo l’elasticità dei capelli portandoli a spezzarsi con maggiore facilità. Risultato? Capelli sfilacciati, stopposi e spenti.


La soluzione è dare nutrimento ai capelli! Applica il balsamo dopo ogni shampoo e, una volta a settimana, una maschera protettiva, in modo da sigillare le cuticole, conservando l’umidità interna e mantenendo i capelli sani, morbidi e luminosi.


Si sa che anche i bagni in mare possono rovinare i capelli. Questo perché dopo il bagno l’acqua evapora, ma il sale si cristallizza sui capelli diventando delle vere e proprie lenti di ingrandimento per i raggi solari, aumentando gli effetti nocivi qui sopra descritti.


Anche in questo caso per fortuna la soluzione c’è e si chiama comunemente: doccia! Lava via il sale dai capelli dopo ogni tuffo in mare e in piscina.


E infine arriva il vento, piacevole o molesto (a seconda dell’intensità) resta un maestro nell’aggrovigliare i capelli. Il consiglio è quello di legare i capelli in acconciature morbide e non troppo strette, oppure avvolgerli in un foulard. La sera pettina i capelli con una spazzola morbida o pettini con denti larghi, in modo da non praticare una pressione troppo aggressiva su una chioma più debole del solito.


Non dimenticare di applicare sempre (al mare o in città) uno spray ad azione protettiva con filtri UVA. Scegli prodotto più adatto alla consistenza dei tuoi capelli: più sono grossi più hanno bisogno di una soluzione untuosa. Per i capelli sottili invece scegli soluzioni spray bifasiche leggere, da agitare e vaporizzare.


Ti aspettiamo nel salone di stile e arte

PUOI PRENOTARE IL TUO APPUNTAMENTO

Come scegliere lo shampoo giusto per i tuoi capelli

Gli shampoo sono agenti detergenti in grado di rimuovere il sebo in eccesso, lo sporco e l’accumulo di prodotto dal cuoio capelluto e dai capelli. Prima di tutto, è essenziale sapere che tipo di cuoio capelluto hai. Scegliere lo shampoo giusto significa prendersi cura dei capelli con molta cura, ma spesso dopo il lavaggio le tue chiome potrebbero apparire secche, crespe o magari molto grasse. Ecco quindi alcuni suggerimenti per curare le chiome correttamente.

Vediamo quindi le problematiche per ogni tipologia di capelli e come scegliere la tipologia di shampo piu adatta.

Capelli secchi. 

I capelli secchi sono difficili da gestire.  il tuo obiettivo principale dovrebbe essere quello di idratarli. Scegli quindi prodotti idratanti e cremosi. E aggiungi un balsamo nutriente con proprietà leviganti per aiutare a bloccare l’umidità dopo il lavaggio e a controllare l’effetto crespo.

Capelli grassi. 

I capelli grassi devono essere lavati molto spesso per dargli una bella lucentezza e ridurne l’untuosità. L’eccesso di sebo può rendere i tuoi capelli grassi e sporchi. Dovresti evitare le formule idratanti e cremose che possono aggiungere più umidità e grasso, mentre dovresti cercare formule equilibranti e rinforzanti negli shampoo. Inoltre, cerca shampoo con ingredienti come i solfati in grado di rimuovere oli e sporco e acido salicilico che può abbattere il contenuto di sebo in eccesso.

Capelli colorati. 

Non tutti gli shampoo normali funzionano bene sui capelli colorati. I capelli colorati necessitano di cure particolari in quanto sottoposti a trattamenti chimici. Quindi, stai al sicuro e scegli shampoo appositamente realizzati per capelli colorati! Cerca sempre formule prive di solfati perché possono sbiadire il colore dei capelli più velocemente. Gli shampoo colorati hanno un livello di pH inferiore, quindi non possono aprire facilmente la cuticola dei capelli.

Capelli fini. 

I capelli fini hanno una consistenza setosa naturale e richiedono tempi di asciugatura inferiori. Ma hanno meno volume da modellare e più tendenza a diventare untuosi. Dovresti usare i volumizzanti che sono più leggeri, possono dare corpo ai capelli e sollevare le cuticole dei capelli. Contengono ingredienti come le proteine ​​del grano idrolizzate che aiutano ad aumentare il diametro del fusto del capello.

Capelli ricci. 

Se i tuoi ricci sono crespi, dovresti optare per uno shampoo ultra idratante che aiuta a ridurre l’effetto crespo e la secchezza senza appesantire i capelli.

Se non sai scegliere lo shampo giusto per i tuoi capelli non perdere altro tempo, PRENOTA ORA una consulenza gratuita con STILE E ARTE Parrucchieri, ti indicheranno lo shampoo più adatto a te! CLICCA QUI E PRENOTA ORA

METTITIAMO LA PRIMAVERA IN TESTA

L’estate è alle porte, scegliamo l’hairlook adatto

Questo inverno che proprio non ci vuole abbandonare non fa che aumentare in tutti noi la voglia dell’estate.

Per dare spazio alla primavera non ti resta che mettertela in testa! Quali sono allora le ispirazioni per un hairlook che ti faccia sentire più leggera e in armonia con la “mezza stagione”?

Il biondo, in tante sfumature e intensità, è certamente il MUST HAVE dei prossimi mesi.



Le vibrazioni della spiaggia cominciano a farsi sentire, assecondale con uno style adeguato.
È in arrivo quel periodo dell’anno in cui si è di nuovo pronti a giocare, anche con il proprio aspetto, noi puntiamo tutto su volumi morbidi e riflessi che si accendono sotto i raggi del sole.



Naturalità, leggerezza e spontaneità sono le chiavi per rendere ogni donna bella a modo suo. I colori sono quelli ispirati dalla natura, dai campi di grano che tingono le campagne e dalle spiagge calde e i tramonti accesi di un’estate in arrivo. Puoi scegliere di osare con i toni brillanti dei biondi freddi, luminosi ed estivi come l’immagine di una spiaggia corallina chiarissima.

Se invece ad ispirarti sono i tramonti sul mare, possiamo dare ai tuoi capelli i toni caldi e naturali del miele oppure i riflessi ramati del caramello. I capelli castani vireranno invece sul rosso, con nuance che vanno dal rame al mogano.


 Qualsiasi sia la tua scelta l’effetto finale deve essere sempre di un colore corposo e seducente, che gioca con gli effetti cromatici del tono su tono.



Affidati ai professionisti di STILE E ARTE PARRUCCHIERI per il tuo cambio look e andare incontro all’estate con una testa tutta nuova!


Se anche tu desideri un cambiamento e hai voglia di cambiare il tuo look, ti aspettiamo da STILE E ARTE PARRUCCHIERI, i nostri hairstylist troveranno il look più adatto ad impreziosire il tuo viso! Clicca qui e prenota ora !

PRENDITI CURA DEI TUOI CAPELLI!

Sai quali sono i 9 errori più comuni che si commettono quando si tratta di cura dei capelli?

  1. Non usare la giusta temperatura dell’acqua per lavare i capelli
  2. Massaggiare troppo il cuoio capelluto
  3. Eccedere con i prodotti per capelli
  4. Rimandare a domani i capelli che dovresti tagliare oggi
  5. Andare a dormire con i capelli bagnati
  6. Spazzolarsi troppo poco i capelli
  7. Non risciacquare bene i prodotti per capelli
  8. Non usare la shampoo apposta per il proprio tipo di capelli
  9. Avere una dieta sbilanciata

QUESTI SONO I 9 ERRORI Più COMUNI CHE COMMETTIMO SUI NOSTRI CAPELLI, VEDIAMO QUINDI NELLO SPECIFICO QUALI SONO I DANNI CHE CAUSIAMO AI NOSTRI CAPELLI

  1. Non usare la giusta temperatura dell’acqua per lavare i capelli

Lavare i capelli con acqua troppo calda fa male, perché si rischia di andare ad irritare la cute del cuoio capelluto (ma in generale anche del corpo), oltre che a creare dei danni alle fibre dei capelli che risulteranno più spenti e opachi. All’estremo opposto, anche lavarli con acqua troppo fredda non va bene sia perché potrebbe non garantire la reale efficacia del prodotto per capelli che si sta usando,

2. Massaggiare troppo il cuoio capelluto

Ormai sappiamo che bastano 3 minuti di massaggio al cuoio cappelluto per avere molti benefici, non solo per noi in termini di relax, ma perché si va a stimolare il microcircolo portando più ossigenazione ai capelli che risulteranno più lucenti. Oltre a ciò, se soffri di forfora, ti permetterà una maggiore pulizia della cute rimuovendo pelle secca e cellule morte

3. Eccedere con i prodotti per capelli

Per lo styling capelli, se utilizzi spume, cere o gel, poni attenzione a quanto prodotto usi. In modo particolare se ti servono per dare maggiore volume ai capelli lisci o una texture più definita ai capelli mossi, una quantità eccessiva di questi prodotti andrà a seccare maggiormente le ciocche: una piccola dose sarà più che sufficiente per ottenere lo style che si desidera.

4. Rimandare a domani i capelli che dovresti tagliare oggi

la questione tagliare i capelli è una di quelle delicatissime, però se vuoi avere una chioma sana, va fatto e no, una volta all’anno non basta. Non ti stiamo dicendo di togliere 5 cm ogni volta che vai dal parrucchiere, ma semplicemente di tenere sotto controllo le doppie punte perché quando vedi che iniziano ad esserci, sarebbe meglio andare a dare una spuntatina.

5. Andare a dormire con i capelli bagnati

È capitato a TUTTE di andare a letto con i capelli bagnati almeno una volta (una sola?!), soprattutto d’estate. Questa però dovrebbe essere un’eccezione e non una regola, nel senso che farlo non è per nulla salutare. A parte rischiare di prendersi un raffreddore o soffrire di cervicale per i successivi 2 giorni, l’umidità che si forma, va ad irritare il cuoio capelluto e porta tutte le infelici conseguenze che abbiamo detto prima.

6. Spazzolarsi troppo poco i capelli

Se hai una chioma liscia, spazzolare i capelli almeno in 3 occasioni: al mattino, alla sera e quando li lavi. I benefici in generale sono diversi: non solo si va a togliere le impurità che si intrappolano tra i capelli, ma va a favorire il microcircolo, tende a dare un maggiore volume fin dalle radici, toglie i capelli ormai caduti o spezzati andando a promuovere la crescita di quelli nuovi

7. Non risciacquare bene i prodotti per capelli

Per avere capelli puliti basta utilizzare la giusta quantità di shampoo, eccedere non te li farà avere più brillanti e lo stesso discorso vale per balsami e maschere per i capelli

“Tutti gli shampoo sono uguali” è una frase che concediamo a un uomo ma non a te. Tutti gli shampoo sono diversi perché ci sono diversi tipi di capelli e ci sono diverse situazioni in cui il tuo capello si trova. La differenza quindi non è solo tra shampoo per capelli lisci o shampoo per capelli ricci o mossi, ma potresti per esempio aver bisogno di uno shampoo idratante perché il sole estivo te li ha seccati, oppure hai fatto una tinta e necessiti di uno shampoo viola per mantenere la lucentezza del biondo, o ancora, hai i capelli molto sensibili quindi potresti optare per uno shampoo naturale senza solfati o parabeni..

8. Non usare la shampoo apposta per il proprio tipo di capelli

Non solo l’acqua troppo calda, ma anche la temperatura troppo alta danneggia i capelli. Questo è il motivo per cui andrebbero protetti non solo d’estate dai raggi dal sole, ma in generale ogni volta che utilizziamo uno strumento per capelli che prevede molti gradi centigradi: phon, piastra, arricciacapelli… Quindi, prima di passare allo styling, utilizzare sempre uno spray termoprotettore che farà si che le tue ciocche non si secchino e non si indeboliscano, soprattutto se sei una habitué di questi strumenti.

9. Avere una dieta sbilanciata

Quello che mangiamo, va a influire sui nostri organi ma anche sullo stato della nostra pelle e dei nostri capelli, perché loro per crescere hanno bisogno delle vitamine. Se non ne assumiamo abbastanza, le poche che introduciamo, il corpo le darà ad organi più importanti e il risultato sarà avere ciocche spente, che crescono lentamente e che tendono a spezzarsi con maggiore facilità.

Non perdere altro tempo, se anche tu almeno una volta hai sperimentato almeno 4 punti di questa lista, affrettati e prenota una consulenza gratuita con le nostre esperte di stile e arte parrucchieri, che ti guideranno nella scelta di prodotti e servizi dedicati ai tuoi capelli.

Clicca qui e prenota ora la tua consulenza personalizzata.